Per quanto il desiderio di veder fruttare i propri risparmi sia presente in tutti consumatori, è comprensibile che molti di loro preferiscano non avventurarsi in investimenti troppo audaci. Esiste però un prodotto che, pur essendo discretamente redditizio, è assolutamente privo di rischi: parliamo del conto deposito, una soluzione ideale per "parcheggiare" i propri risparmi ricevendo in cambio degli interessi. Per andare incontro alle esigenze dei propri clienti, le banche hanno messo a punto numerosi prodotti di questo tipo, motivo per cui è saggio prendersi del tempo per porre i conti deposito più redditizi a confronto prima di compiere una scelta.

Informarsi bene sulle varie condizioni del prodotto, infatti, permette di individuare consapevolmente la soluzione che meglio risponda alle proprie esigenze. Detto ciò, dopo aver provveduto a mettere le offerte ING Direct a confronto con quelle Hello Bank!, WeBank, ecc., potremo subito depositare i nostri risparmi sul conto deposito, scegliendo poi di vincolarli per un certo periodo se desideriamo ottenere rendimenti più elevati.

Proprio in questi giorni si è rinnovata l'offerta di Banco Popolare, tra l'altro promossa dagli stress test Bce. Il conto deposito YouBanking, infatti, propone nuovi tassi di interesse:

· vincolo a 9 mesi - 0,50%

· vincolo a 12 mesi - 0,70%

· vincolo a 18 mesi - 0,90%

Il denaro può essere depositato sul conto anche in più soluzioni e si può scegliere di vincolarlo del tutto o in parte, ricevendo gli interessi in anticipo e potendone disporre immediatamente.

Si tratta di un prodotto a zero spese, ovvero senza costi di apertura e chiusura, spese di gestione , sia per quanto riguarda le operazioni online che quelle eseguite presso gli sportelli bancari. Inoltre, la banca si fa interamente carico dell'imposta di bollo.

La somma minima vincolabile è di 5.000 euro ed è possibile effettuare più tipi di vincoli su somme diverse di uno stesso conto deposito. Ricordiamo però che l'offerta così come la leggete è attivabile solo fino al 30 novembre 2014. Gli interessati farebbero bene ad affrettarsi!