Chiunque, oggigiorno, possiede un conto corrente, selezionato con cura fra i numerosissimi prodotti bancari per proteggere al meglio i propri risparmi. In molti si avvalgono anche della facoltà di porre i vari conti correnti del mercato a confronto, così da individuare il migliore in termini di costi, prestazioni e sicurezza.

Un conto corrente serve per tutelarsi, per mettere al sicuro i propri risparmi, per farsi acreditare del denaro, prelevare, pagare con carta di credito ecc. La possibilità di mettere i prodotti Che Banca! a confronto con quelli di Fineco, Mediolanum e tutti glia altri agevola non poco il rapporto fra banca e cittadino. Il conto corrente diventa perno centrale dell'economia domestica... e serve allo stato per effettuare i controlli Equitalia.

Gli istituti di credito sono tenuti a comunicare all'Agenzia delle Entrate informazioni sui propri correntisti, le quali andranno a confluire (e a realizzare) l'anagrafe dei conti correnti relativa a ogni soggetto. I controlli Equitalia contro l'evasione fiscale si servono di tale flusso per cercare di stanare eventuali frodatori del fisco, scansionando prelievi, versamenti, titoli posseduti e ogni altro dato utile. Tali controlli possono essere effettuati solo previo conosenso dell'Agente della riscossione e solo da un dipendente Equitalia nominato dallo stesso Agente. In caso di pignoramento del conto, la contestazione dell'atto può basarsi anche su presupposti di ordine procedurale, come il non rispetto di una delle due condizioni appena esposte.

È bene che sappiate, però, che Equitalia ha facoltà di curiosare, non solo nei vostri conti correnti personali, ma anche in quelli che vi vedono anche solo parzialmente coinvolti e con la possibilità di effettuare determinate operazioni.

In particolare, qualsiasi conto corrente di cui siate cointestatari renderà legittimi i controlli Equitalia, ovvero: conto cointestato al delegante, conto cointestato col delegato, cointestato al garante, contestato col garantito, delegato occasionale e in tutti gli altri casi in cui il soggetto della verifica abbia facoltà di effettuare operazioni bancarie. Se possedete uno o più di questi conti, siate proti ad accettare l'idea che Equitalia può effettuare ogni verifica ritenuta opportuna, e che la cosa va accettata.