Banche e conti correnti online spopolano tra i risparmiatori italiani, raggiungendo livelli di crescita senza precedenti. La crescente apertura verso le soluzioni del web e la maggiore dimestichezza nell'utilizzo delle moderne tecnologie sono senza dubbio i fattori che hanno determinato la diffusione dell'online banking, inteso proprio come un nuovo modo di interagire e gestire i rapporti con le banche e i conti correnti online. Del resto se il mercato creditizio non si fosse adattato alle nuove logiche del mondo digitale avrebbe di certo perso un'ottima opportunità di crescita e sviluppo.

La contrazione dei tempi di attesa, lo snellimento delle procedure e la possibilità di gestire le proprie finanze attraverso lo schermo di un pc sono gli aspetti più apprezzati dai risparmiatori. Ma a supportare la costante crescita delle banche e dei conti correnti online è anche il continuo rigenerarsi dell'offerta, con soluzioni sempre più vicine alle esigenze dei consumatori. Basti pensare al successo di Ing Direct o di Hello Bank!, sono tutti esempi di un nuovo e diffuso modo di percepire la finanza.

Da leggere: Conto Arancio e Conto Corrente Arancio: l'offerta ING Direct

Banche e conti correnti online: ecco i numeri del mercato italiano

La crescita del mercato creditizio nel web ha ormai raggiunto delle dimensioni enormi, superando i 16 milioni di clienti attivi, che rappresentano circa il 70% delle popolazione cosiddetta 'digitalizzata'. I risparmiatori che si affidano con maggiore frequenza alle soluzioni del web sono soprattutto uomini, che rappresentano circa il 57% del campione, con un'età compresa tra i 27 e i 44 anni.

Un altro aspetto interessante riguarda invece l'aumento dei clienti over 50, che cominciano progressivamente ad avere maggiore dimestichezza con le nuove tecnologie anche se rappresentano comunque una minoranza rispetto alla fascia di clienti più giovani. Le nuove generazioni si fidano ciecamente del web e nell'80% dei casi affidano le loro finanze a banche e conti correnti online.

Le preferenze degli italiani

La possibilità di monitorare le proprie finanze attraverso l'uso di qualunque dispositivo mobile rappresenta un aspetto particolarmente apprezzato. Infatti, l'81% dei risparmiatori del web accede al proprio conto tramite i personal computer, almeno 2,5 volte al mese, mentre gli accessi tramite smartphone e tablet registrano una frequenza quasi quotidiana. Un'abitudine non certo sfuggita ai vari istituti di credito che da qualche tempo propongono applicazioni adatte ai dispositivi mobile.

Si tratta di vere e proprie app che consentono di svolgere tutte le operazioni di sportello, come pagamenti, bonifici e giroconti, indicando all'utente anche la filiale o lo sportello bancomat situato nelle immediate vicinanze. Tra le nuove opportunità offerte dalle moderne applicazioni rientra anche la possibilità di effettuare del trading online, ovvero l'acquisto e la vendita di strumenti finanziari, come azioni, obbligazioni o titoli di stato. Questo settore è poco sviluppato e riguarda ancora una piccola fetta d'utenza, di età compresa tra i 30 e i 55 anni.