Nonostante possa sembrare un prodotto particolare da rendere disponibile, un conto corrente per bambini può essere un servizio utile e comodo e, non a caso, quasi tutte le banche e gli isituti di credito ne propongono uno. Infatti, fin dalla più tenera età può aiutare molto avere uno strumento di gestione del risparmio dove raccogliere regali, mance e paghette che i bambini ricevono fin dai primi anni di vita. In questo modo, quando saranno grandi, saranno tutti disponibili nello stesso posto e utilizzabili comodamente per realizzare progetti futuri. Infatti, il conto corrente per bambini è anche chiamato conto risparmio.

Come si apre un conto corrente per bambini?

Ovviamente, un conto corrente per bambini non può essere aperto dal minore in questione perché non ha la capacità "legale" di firmare il contratto di apertura del conto. In questo caso, infatti, ad aprire il conto corrente per minorenni è una persona maggiorenne che vanti la patria potestà sul bambino intestatario. L'apertura del conto corrente per bambini può essere richiesta da entrambi i genitori, da uno solo dei due o da un tutore legale.

La procedura per aprire il conto risparmio per bambini è molto semplice: devi recarti in banca e richiediere l'apertura di un conto corrente per minorenni. Infatti, il titolare del conto è il bambino in questione anche se sei tu ad aprilo. La banca però, come ti dicevamo, farà controfirmare la richiesta di apertura a un genitore o al tutore richiedente e, al contempo, ti farà autocertificare di avere la patria potestà sul minore.

Le attuali leggi, invece, non ti permettono di aprire un conto corrente intestato sia al bambino che a uno dei genitori. In questo modo, si cerca di tutelare il minore impedendo che il suo conto venga controllato anche dal padre o dalla madre e che si venga a creare, così, un conflitto di interessi. Non puoi, così, essere sia titolare sia responsabile del conto corrente di tuo figlio. Nel momento in cui il bambino raggiungerà la maggiore età, allora sarà possibile cointestare il conto.

DA LEGGERE: I 5 migliori conti deposito vincolati del mese di maggio

Quanto costa un conto corrente per bambini?

I prodotti presenti sul mercato bancario sono molti, ma ti consigliamo di puntare a un conto corrente a zero spese. Questo perché, trattandosi di un conto utilizzato più che altro come salvadanaio, avrà una bassissima operatività. Infatti, si possono prevedere un po' di versamenti ma ben pochi prelievi da un conto corrente per bambini, e proprio per questo è inutile aprirne uno che preveda un canone di utilizzo, anche se questo dovesse essere piuttosto basso. La questiona cambia in caso di tassi d'interessi sulle somme versate.

In ogni caso, al giorno d'oggi è difficile trovare un conto corrente che preveda anche un tasso d'interesse. Se sei più interessato a godere di un rendimento sulle somme depositate, allora è preferibile scegliere un altro prodotto di gestione del risparmio come può essere un conto deposito, caratterizzato da una bassa operatività ma con tassi d'interesse attivi superiori rispetto a un conto corrente.

Il conto deposito per bambini: cosa scegliere?

Se, quindi, preferisci che tuo figlio abbia una rendita sulle somme depositate, come ti dicevamo, è meglio un conto deposito piuttosto che un conto corrente per bambini. Considerato il fatto che il denaro versato sarà utilizzato dopo svariati anni, allora è bene scegliere la formula e le caratteristiche giuste per fare in modo che le cifre presenti fruttino il più possibile. Per questo, è sicuramento meglio scegliere un conto deposito vincolato.

Infatti, presumiamo che le somme versate verranno utilizzate dopo mlti anni, rendendo la possibilità di far fruttare i tassi d'interesse attivi molto alta. Con il conto deposito vincolato puoi farlo, grazie alle caratteristiche che lo rendono più vantaggioso rispetto a un conto deposito libero. Infatti, la banca utilizzerà le somme versate nel conto per investirle nei campi più proficui, come i prestiti, le obbligazioni e il mercato delle azioni.

In questa maniera, il denaro frutterà di più e avrai diritto, o meglio il titolare del conto avrà diritto, a tassi d'interesse attivi netti più alti. Non preoccuparti, questi tassi sono fissi e sono sicuri, nonostante il denaro in più venga guadagnato dalla banca tramite investimenti. Considera però, che essendo il denaro vincolato possono esserci delle penali in caso di recesso anticipato e delle limitazioni sul prelievo e sull'uso di queste somme. Però, se hai la certezza che non verranno toccate per tutta la durata del vincolo, allora è sicuramento il prodotto più redditizio.

Intanto, ti ricordiamo che per trovare il conto più vantaggioso, puoi confrontare le offerte delle migliori banche utilizzando gratuitamente il nostro comparatore, sia per quanto riguarda i conti correnti che i conti deposito.