Un conto deposito è una particolare tipologia di prodotto bancario che ti permette di accumulare i tuoi risparmi e guadagnare una somma ulteriore sulla base dei tassi di interesse applicati. Rispetto a un normale conto corrente, però, la possibilità di prelevare e utilizzare il denaro versato in un conto deposito è più ristretta, soprattutto se si tratta di un conto vincolato. Ma dove conviene aprire un conto deposito? Confrontando i migliori conti bancari e analizzandone l’offerta, possiamo selezionare i prodotti più convenienti, sia in caso di conti vincolati che in caso di conti non vincolati.

Dove conviene aprire un conto deposito vincolato?

Un conto deposito vincolato ha la particolarità di bloccare le somme depositate in banca per una quantità di tempo prestabilita. Durante questo periodo, non potrai utilizzare il denare contenuto nel conto, proprio per questo viene definito “vincolato”. Il vantaggio di questa operazione è che garantisce un rendimento generalmente più elevato di un conto deposito libero ed è dunque preferibile se sei abbastanza sicuro che non avrai bisogno di quella somma per tutta la durata del vincolo.

Un conto vincolato particolarmente conveniente viene offerto da Widiba, nuova banca del Gruppo Montepaschi, specializzata nell’online banking. Questa banca è nata solo nel 2014, ma può già vantare più di 125.000 utenti. Il Conto Deposito Widiba offre un 2% di tasso lordo se la somma viene vincolata per almeno 12 mesi. Può essere aperto online e non richiede costi di apertura o di chiusura, solo un 0,20% di imposta di bollo annua.

Un altro conto deposito vincolato che si distingue dalla massa è quello proposto da CheBanca!, la famosa banca onlina del Gruppo Mediobanca. Anche in questo caso, il conto CheBanca! non prevede costi di apertura o di chiusura, ma solo il versamento dello 0,20% delle somme versate per pagare l’imposta di bollo annuale. Vincolando il tuo denaro per almeno 12 mesi, potrai ricevere un tasso lordo dell’1% annuo.

Infine, un altro istituto presso il quale può essere conveniente aprire un conto deposito vincolato è Webank.it, la banca online del Gruppo BPM. Il Conto Deposito Vincolato a 12 mesi di Webank.it prevede un tasso lordo dello 0,90% sulle somme versate, nessuna spesa di apertura o di chiusura e lo 0,20% annuale di imposta di bollo.

DA LEGGERE: Come aprire un conto corrente per bambini?

Dove conviene aprire un conto deposito libero?

A differenza di un conto deposito vincolato, un conto deposito libero (anche detto “non vincolato”) non blocca le somme che hai versato, lasciandole a tua disposizione in modo che tu possa utilizzarle in qualunque momento e senza nessun vincolo temporale. In questo modo, il tuo denaro è sempre disponibile ma il tasso di interesse è mediamente inferiore rispetto a quello applicato a un conto deposito vincolato. Pertanto, se vuoi comunque guadagnare sui tuoi risparmi ma mantenendo la possibilità di accedere al tuo denaro, il conto deposito non vincolato è la scelta migliore. Ma dove conviene aprirne uno?

Un prodotto particolarmente interessante viene offerto da ING Direct, l’istituto online più grande del mondo. Mantenendo la stessa cifra nel tuo conto deposito, puoi accedere a un tasso lordo dell’1,00%, senza versare alcuna spesa di apertura o di chiusura del conto, ma soltanto la solita imposta di bollo: 0,20% annuo.

Le stesse condizioni ti vengono offerte da Banca Findomestic, l’istituto di proprietà del gruppo italo-francese BNP Paribas. Anche in questo caso, quindi, nessuna spesa di apertura, nessuna spesa di chiusura, 0,20% sulle somme versate di imposta di bollo annua e 1.00% di tasso lordo applicato sui tuoi risparmi.

Per concludere, anche in questo caso analizziamo l’interessante offerta di CheBanca!. Il suo conto deposito non vincolato non prevede spese di apertura o di chiusura, ma solo lo 0,20% di imposta di bollo. Il tasso di interesse applicato suoi tuoi risparmi è dello 0,50%.