Trova il conto deposito migliore per te

Conto deposito come valutare i rischi

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Conto deposito, come valutare i rischi: la guida di SuperMoney

Fra tutte le modalità di investimento dei propri risparmi, il conto deposito è quasi certamente la più sicura. Vincolando le somme per un certo periodo di tempo, è possibile ottenere rendimenti anche superiori al 3,5%, a fronte di rischi molto contenuti. È comunque opportuno, visto che si tratta del proprio denaro, valutare nel dettaglio ogni possibile pericolo, seppur minimo.

Conto deposito: il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

La più grande garanzia legata al conto deposito è la protezione offerta per legge dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che rimborsa fino a 100 mila euro in caso di fallimento della banca. Il rimborso è garantito per ogni intestatario del conto e viene accreditato entro 20 giorni lavorativi dalla messa in liquidazione coatta dell'istituto. Tale scadenza può essere prorogata al massimo per altri 10 giorni in casi eccezionali.

Conto deposito: le offerte promozionali

Accertata la sicurezza del deposito, può comunque accadere che si guadagni meno di quanto previsto. Questo inconveniente può dipendere dall'adesione a determinate offerte promozionali al momento dell'apertura del conto. Per esempio, certi tassi particolarmente vantaggiosi potrebbero essere riservati a chi apra il conto online, oppure a chi scelga un vincolo di durata maggiore, o ancora a chi versi somme di determinate entità. Le brutte sorprese possono essere evitate esaminando con scrupolo le condizioni contrattuali.

Conto deposito: il vincolo

Per vincolo si intende il periodo per il quale ci si impegna a bloccare le somme versate sul conto deposito. Varia in media dai 3 ai 24 mesi, anche se alcuni istituti possono offrire scadenze più lunghe. In generale, il rendimento è direttamente proporzionale al vincolo che si seleziona. Il vincolo può essere infranto dall'intestatario del conto per motivi imprevisti (ad esempio esigenze di liquidità). In questo caso, però, la banca applica solitamente una penale o trattiene gli interessi maturati fino a quel momento. Le clausole che regolano queste procedure sono riportate nel contratto e devono essere lette con attenzione prima della sottoscrizione.

Leggi tutti i commenti