Ormai è chiaro: nel momento di crisi, il conto deposito rappresenta una vera e propria cassaforte per il risparmiatore che, in questo nuovo rifugio, deposita i propri risparmi senza correre grossi rischi.

Le offerte dei conti deposito si differenziano per numerosi aspetti, ma, in realtà, a diversificarli è la loro natura, che può essere libera oppure vincolata.

Il conto deposito libero permette al cliente di avere accesso immediato alla somma di denaro depositata, ottenendo un buon rendimento. Il conto deposito libero è particolarmente indicato per quella tipologia di utente che potrebbe avere un'improvvisa necessità di mettere mano alle somme "parcheggiate" sul proprio conto.

Il conto deposito libero consente solo operazioni di versamento e prelievo e, seppur limitato nelle sue funzionalità rispetto ad un conto corrente tradizionale, a cui deve essere in ogni caso abbinato (conto d'appoggio), offre tassi di interesse molto convenienti.

Se l'utente decide di investire in un conto deposito vincolato, invece, deve essere sicuro di non aver bisogno della somma depositata per l'intera durata del vincolo, stipulato all'inizio del contratto con la banca, che può variare, in genere, da 1 mese a due anni.

Il conto deposito vincolato, rispetto al conto deposito libero, offre rendimenti con interessi più elevati, anche se, i soldi "parcheggiati", non possono essere ritirati sino alla scadenza del vincolo. In caso di rescissione anticipata del contratto, alcune banche potrebbero applicare delle penali, oppure non conteggiare gli interessi maturati fino al momento della chiusura del conto.

Decidere di vincolare le somme per un periodo troppo lungo, per alcuni utenti potrebbe essere un'opzione poco allettante, ma per molti, invece, potrebbe rappresentare un salvadanaio più che sicuro nei momenti di turbolenza finanziaria.

Se siete indecisi su quale conto deposito scegliere, potrete avere una panoramica aggiornata sulle differenti tipologie di prodotto - conti deposito vincolati e conti depostito liberi - attualmente offerti dalle banche italiane, grazie al servizio di confronto di SuperMoney.

Al momento, alcuni dei conti deposito più convenienti sono i conti deposito di CheBanca!, IBL Banca, Conto InMediolanum di banca Mediolanum,Webank, Iwbank, Eurodeposit di PrivatBank, Conto Rendimax di banca Ifis e conto arancio di ING Direct.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.